Skip to content
Trattoria Bolognesi

Guida senza glutine ai ristoranti 2020

Guida senza glutine ristoranti

Vuoi cercare di andare oltre il semplice pesce alla griglia ma non hai le risorse e le conoscenze per cucinare piatti senza glutine per la tua clientela?

Vuoi ampliare la tua offerta gastronomica per essere adatto a tutti i tipi di clienti?

Sei celiaco e cerchi esperienze gastronomiche davvero piacevoli nella tua città?

Continua a leggere.

Nel 2020 avete appena trovato una delle più complete guide di cucina senza glutine per ristoranti e clienti.

Che cos’è il glutine?


Il glutine è una proteina presente nei semi di numerosi cereali come grano, segale, orzo, kamut, farro o triticale, così come in derivati e ibridi.

Il glutine è quindi presente nei prodotti derivati dalle farine e dagli amidi di questi cereali, come il pane, la pasta, i prodotti di pasticceria e numerosi alimenti trasformati.

Il glutine non ha valore nutrizionale, ma è tecnologico per la sua capacità di conferire elasticità e spugnosità ad impasti, pani e prodotti da forno.

 

Cosa significa mangiare senza glutine?


Per i celiaci e coloro che sono sensibili al glutine, l’unico trattamento è una rigorosa dieta senza glutine, basata su alimenti naturali e cereali senza glutine (riso, mais, quinoa e miglio, tra gli altri), evitando il più possibile gli alimenti trasformati.

Ma mangiare senza glutine non significa solo mangiare cibi senza glutine, è necessario evitare la contaminazione incrociata.

Per mangiare senza glutine ed evitare contaminazioni incrociate, è essenziale seguire una serie di linee guida che vanno dallo stoccaggio delle materie prime alla preparazione del piatto e del suo servizio al commensale.

La mancata applicazione di un corretto protocollo d’azione per il glutine e la contaminazione incrociata o il saltare la dieta può avere gravi conseguenze per la salute dei celiaci o delle persone sensibili al glutine.

6 MOTIVI PER OFFRIRE UN MENU SENZA GLUTINE NEL VOSTRO RISTORANTE


#1 Aumento della popolazione.

La percentuale della popolazione con patologie legate al glutine è in costante aumento. Se qualche anno fa la percentuale della popolazione che mangiava senza glutine perché celiaca era di circa l’1%, ora si stima che sia compresa tra l’1,5 e il 2%.

Inoltre, ora ci sono persone non celiache sensibili al glutine che devono seguire una rigorosa dieta priva di glutine e la cui percentuale varia dal 6 al 10% della popolazione.

È essenziale che i ristoratori conoscano a fondo la materia e si adattino alle nuove esigenze dei loro clienti, altrimenti rimarrebbero indietro rispetto alla concorrenza.

 

#2 Spagna destinazione turistica Spagna.

La Spagna è una delle principali destinazioni turistiche in tutto il mondo e tra i tanti turisti che visitano il nostro paese, c’è anche una percentuale significativa di celiaci, che amano la nostra cucina e si aspettano di trovare un’offerta di qualità senza glutine.

 

#3. Legislazione.

Dalla sua regolamentazione nel 2011, la dichiarazione degli allergeni è obbligatoria per gli esercizi di ristorazione.

In altri paesi è attualmente in vigore la legislazione sulla necessità e l’obbligo di disporre di un menu adatto ai celiaci, senza glutine, in tutti gli esercizi di ristorazione.

In Spagna non siamo ancora arrivati a questo punto, ma considerando l’aumento dei commensali che devono mangiare senza glutine, è molto probabile che la stessa cosa accadrà in un breve lasso di tempo e il più favorevole per il settore alberghiero è quello di anticipare eventuali cambiamenti.

 

#4 Aumento del fatturato.

Un’offerta gastronomica variegata, di qualità, senza glutine e senza rischio di contaminazione incrociata, può portare immediati vantaggi economici all’attività alberghiera.

I celiaci non mangeranno da soli. Andiamo con il nostro ambiente familiare, amici o colleghi di lavoro e, come tutti, ci piace goderci la nostra cucina.

Se abbiamo un’attraente offerta senza glutine, non solo vincerai un cliente celiaco, ma anche l’ambiente che ti accompagnerà, che amerà accompagnarci ovunque ci sentiamo bene.

Gruppi di 5, 10 o più commensali, con il corrispondente aumento della fatturazione dei locali, identificati come luogo sicuro dove andare.

 

#5 Prestigio e ripercussioni nei social network.

Se lo stabilimento ha un’offerta variegata e di qualità senza glutine, ed è stato addestrato ad attuare un corretto protocollo d’azione contro il glutine ed evitare la contaminazione incrociata, l’ospite celiaco sarà soddisfatto e ripeterà.

I celiaci sono raggruppati e associati in modi diversi, partecipano a blog e gruppi nei social network. Un cliente celiaco soddisfatto è molto grato e renderà pubblica la sua soddisfazione in questi media in cui sono molto presenti.

 

#6 Svolgimento di una funzione sociale.

Il collettivo celiaco sta diventando sempre più esteso e anche se nella loro vita quotidiana, a casa, sanno cucinare senza glutine ed evitare la contaminazione incrociata, mangiare senza glutine fuori casa comporta un notevole rischio di ammalarsi.

Ricevendo formazione e adattando la sua offerta per gli ospiti celiaci, la struttura contribuisce alla normalizzazione della loro vita sociale in solidarietà con le persone colpite.

Le strutture che già dispongono di questa offerta sono molto soddisfatte della risposta dell’ospite celiaco ed esprimono l’importanza emotiva della gratitudine che mostrano loro.

 

7 alimenti essenziali senza glutine che il vostro ristorante dovrebbe avere sì o sì


A mio parere, in quanto cliente celiaco, ritengo che più importante degli alimenti essenziali senza glutine, ciò che apprezziamo molto è che abbiamo delle opzioni, che esiste una certa varietà e che gli stabilimenti non limitano la loro offerta ad una carne o pesce alla griglia con un’insalata.

Poi, indichiamo i cibi che rendono il lavoro del ristorante molto più semplice, rendendo più facile adattare il menu del ristorante e trasformare molti piatti in piatti adatti.

 

#1 Condimenti o spezie

Possono causare che un piatto che è adatto in linea di principio a diventare un piatto con glutine o contaminato da tracce di condimenti o spezie.

 

#2 pane senza glutine

Ci sono fornitori di pane senza glutine che lo commercializzano in modo indipendente, rendendo più facile evitare la contaminazione incrociata. E’ inoltre conveniente avere la possibilità di utilizzarlo per l’elaborazione di tapas.

#3 Brodi naturali o industriali senza glutine senza glutine

Le multinazionali del settore alimentare stanno sviluppando gamme specifiche di prodotti senza glutine per il settore alberghiero e della ristorazione.

 

#4 pangrattato o sostituti della pastella senza glutine

Questi tipi di prodotti sono disponibili in numerose marche alimentari.

 

#5 salse senza glutine

Alcune salse, come la soia, contengono glutine. Hanno una soluzione semplice in quanto sul mercato esistono salse di soia senza glutine, come la salsa tamari, che può essere utilizzata in molteplici preparazioni.

 

#6 Birra senza glutine

Sul mercato esiste una grande varietà di marche di birra senza glutine che, oltre ad essere una bevanda, può essere utilizzata nelle preparazioni culinarie, ad esempio nelle salse o nella tempura.

#7 Farine e amidi e amidi senza glutine

La farina con glutine è uno dei principali ingredienti che provocano la contaminazione incrociata, anche se non viene utilizzata nella preparazione di un piatto. Avere farine e amidi senza glutine (ceci, grano saraceno, riso o mais) rende il lavoro molto più facile.

Tra i cibi che ci rendono felici di trovare nei ristoranti, possiamo citare quelli tipicamente vietati per contenere glutine, come crocchette, pescaito fritto, tapas varie, stufati fatti in casa, riso, cibi internazionali, come il giapponese o altri paesi esotici e tutti i tipi di dolci.

 

20 ristoranti senza glutine per una buona esperienza

10 ristoranti senza glutine a Madrid


Ristoranti senza glutine cucina tradizionale senza glutine e mercato a Madrid

#1 asso di Bastos

Hanno un negozio a Madrid e altri due a Majadahonda.

Pionieri del ristorante senza glutine di Madrid, hanno una lunga esperienza del cliente celiaco. Il suo menu 100% senza glutine a Madrid offre una grande varietà di piatti di qualità, con la possibilità di ordinare porzioni o mezze porzioni. Cucina tradizionale in cui possiamo trovare squisite fritture, verdure o frutti di mare. Non dimenticate i deliziosi dessert.

 

#2 Dabbawala

Cucina creativa e mercato, per molti uno dei migliori di Madrid senza glutine. Tutto ciò che fa lo chef Luca Rodi è o può essere adatto ai celiaci. Hanno due menu che includono l’abbinamento dei vini. Il tuo riso è spettacolare!

 

#3 Il Pacchetto

Cucina tradizionale con un tocco d’avanguardia. Menu con numerose opzioni senza glutine e anche per altre allergie e intolleranze. Il piatto preferito dai celiaci sono le crocchette, non puoi andartene senza provarle! Ci sono gamberi, prosciutto iberico, merluzzo e pinoli, gorgonzola e noci, ecc.) Si consiglia vivamente anche la frittata di patate al tartufo, riso dolce con fagiano selvatico o uno qualsiasi dei suoi piatti di carne. A plus: Dopo cena si può bere un drink, grande piano!

 

#4 Celicious

La locale via Hortaleza è stata una delle prime ad offrire dolci senza glutine a Madrid. La vicinanza di Callao e Hortaleza alla Gran Vía di Madrid li rende il luogo ideale per uno spuntino prima di assistere ad un musical o di andare a teatro. Nel corso del tempo, oltre ad aprire più negozi, hanno ampliato la loro offerta con prodotti salati come lasagne di carne e verdura, panini, ciotole salutari e succhi naturali. Indispensabile per risparmiare spazio per una delle vostre deliziose torte o muffin.

 

Ristoranti cucina italiana senza glutine a Madrid


#1 Da Nicola

Cucina italiana con produzione propria di pasta fresca e pizza senza glutine. Sono veterani e il loro personale è addestrato e sensibile al collettivo celiaco. Piatti di pasta e pizze di grande qualità, oltre ad insalate o carpacci, in grado di rendere felice ogni celiaco che va a trovarli e tutto ciò che è convenientemente identificato. I dolci sono deliziosi, non dimenticarli.

 

#2 Emma e Julia

Deliziosa cucina italiana. La loro specialità sono le squisite pizze che preparano in un autentico forno a legna. Ma hanno una grande varietà di piatti senza glutine come antipasti, carpaccio, pasta, lasagne e dolci. Sono perfettamente consapevoli del problema della contaminazione incrociata e risolvono qualsiasi dubbio. La sua posizione nel quartiere centrale di La Latina è un’ulteriore attrazione.

 

#3 Flavia

Cucina italiana con una vasta gamma di piatti senza glutine e personale adeguatamente addestrato sulle esigenze di questi clienti. Trattoria Classica Italiana Ambiente Trattoria Classica. Le vostre pizze senza glutine sono fatte con pasta madre e sono di alta qualità. Offrono anche pasta fresca, insalate o deliziosi dessert.

 

Ristoranti senza glutine cucina internazionale a Madrid


#1 Okashi Sanda

Nel quartiere di Malasaña si trova questo ristorante giapponese, con cucina tradizionale giapponese, anche se qui non si conosce molto bene e un menu 100% senza glutine. I suoi ingredienti sono naturali e non utilizzano latticini o prodotti raffinati. Non smettono di innovare, soprattutto con i dolci, impossibili da lasciare senza provarli. Senza dubbio uno dei luoghi preferiti dai celiaci di Madrid.

 

#2 Il morso

Cucina messicana di qualità, con una vasta gamma di senza glutine, che è una delizia per gli amanti di questo tipo di cucina. Nella loro offerta possiamo trovare antipasti come quesadillas, nachos con guacamole o enchiladas e tra le principali fajitas, fili o stufati di pollo. Lasciare spazio per il dessert, non si può resistere alla crepe di cajeta o cioccolato.

 

#3 Stazione Tandoori

Cucina indiana e pakistana. Da anni conquista gli amanti madrileni di questo tipo di cucina ed è stata un’enorme gioia vedere come essi incorporano numerose opzioni senza glutine nel loro menu. Negli antipasti teniamo le pakora o il mini hamburger di patate. Tra le principali, bisogna evidenziare le specialità, la cucina Tandoor, i diversi curry e i piatti a base di riso con spezie. Il tutto accompagnato da pane casalingo senza glutine fatto in casa.

5 ristoranti senza glutine a Barcellona


Ristorante con esperienza nell’attenzione al cliente celiaco, il personale è adeguatamente addestrato e il proprietario ha due bambini celiaci ed è sensibile alla celiachia. Il 99% del menu è senza glutine, ad eccezione del pane offerto in entrambe le versioni. Hanno piatti molto apprezzati dai celiaci come crocchette di pollo e formaggio, carni e pesce, tutti prodotti di qualità.

 

#2 Gluten Free Messié

Cucina italiana. L’intero menu è 100% senza glutine, senza rischio di contaminazione incrociata. Una grande varietà di pizze e primi piatti, tutti di alta qualità. Le pizze sono preparate con un impasto di farina di riso, mais e tapioca. Il menù propone 18 tipi di pizza, da abbinare ad insalate, creme e dolci che oltre a non avere glutine non hanno il lattosio.

 

Ristorante #3 Gut

Situate nel Barrio de Gracia, elaborano una cucina fusion mediterranea e asiatica, originale e con buoni prodotti di mercato. Ampia varietà di piatti senza glutine nel menu. Le sue specialità sono le cozze thailandesi con patate Deluxe, il tataki di manzo con salsa miso e patataki e patatine fritte di yucca o l’exqueisada di baccalà con arancia, fagioli lima, nori e olivada.

 

#4 La Lluna

Cucina d’autore. Ristorante molto affidabile
con conoscenza della celiachia e cucina senza glutine. La maggior parte dei piatti del menu sono senza glutine e comprendono antipasti come l’insalata di polpo con aglio tenero candito o uova in camicia con crema di formaggio, asparagi e rucola. E tra i principali, lo stinco di maiale di 18 ore con purea di celeri o il suquet di rana pescatrice e cozze. Molte opzioni senza glutine anche nella sezione dessert.

 

#5 Fuori dalla Cina

Autentica cucina asiatica. Hanno una profonda conoscenza della celiachia e della contaminazione incrociata e lavorano in modo molto rigoroso. Ampia varietà di piatti adatti, compresi i dolci. C’è un menu di mezzogiorno e un menu degustazione. Evidenziate dal vostro menu il dim sum, le verdure e i funghi o quelli del lombo e dell’erba cipollina, il wok come i gamberi e le zucchine con curry morbido o le tagliatelle di riso in diverse versioni.

5 ristoranti senza glutine a Valencia


Cucina mediterranea e di mercato. La maggior parte del menu è senza glutine. Uno dei proprietari è celiaco ed è riuscito a preparare piatti deliziosi senza rischi per i commensali che devono mangiare senza glutine. Offrono due menù, il menù di mezzogiorno e il menù degustazione serale. Tra le sue specialità alcuni piatti a base di radici portoghesi, come il baccalà con verdure di stagione, il riso o il controfiletto d’anatra con salsa di agrumi. I dolci sono deliziosi, essenziali!

 

#2 Ristorante Garum

Situate nel distretto di Cabañal, conoscono il mondo senza glutine da molti anni, tenendo conto della contaminazione incrociata e dei prodotti adatti ai celiaci. Preparano una cucina di mare di alta qualità, con uno stufato di pesce come piatto forte. Nel menu si possono trovare anche piatti di riso molto interessanti come il foie duck and magret o il dolce polpo e cavolo. Anche i dolci sono molto curati.

 

#3 La Lola. #3 La Lola

Ristorante situato vicino alla Torre del Miguelete, offre una nuova cucina spagnola, con chiare influenze basche e catalane. Sono consigliati da ACECOVA e controllano perfettamente le buone pratiche di manipolazione e la contaminazione incrociata. Hanno riso, melosos e paella, carne e pesce, dando la priorità al prodotto stagionale.

 

#4 Civera

Storico ristorante di pesce situato nel centro di Valencia, produce una cucina di mercato con magnifici frutti di mare, pesce e carne. Il personale è addestrato per offrire piatti senza glutine e sicuri.

 

#5 Un posto al sole

Cucina italiana specializzata in pizze senza glutine. Personale preparato e consapevole della malattia celiaca. Le pizze sono prodotte in un’area in cui viene trattata solo farina senza glutine. Nella lettera possiamo trovare deliziosi carpacci, pasta e una grande varietà di pizze di notevoli dimensioni.

Non avete la sicurezza di applicare i principi condivisi in questa guida nel vostro ristorante?

Un raccoglitore.

Si’, proprio cosi’, Binder.

Entra in contatto con il team di Aglutinante e scopri come sviluppare una nuova offerta gastronomica adatta ai clienti celiaci.

E no, non preoccuparti, i tuoi costi non aumenteranno.

Al contrario, lavorando con Binder, migliorerai le prestazioni della tua attività di ospitalità.

Accompagniamo voi e il vostro personale della ristorazione nell’applicazione del corretto protocollo d’azione nella preparazione di piatti senza glutine.

Mettetevi in contatto e chiedete informazioni sui nostri servizi di formazione e/o consulenza per adattare la vostra lettera alle esigenze dei vostri clienti celiaci

Vi stiamo aspettando!