Skip to content
Trattoria Bolognesi

10 modi per motivare e rendere più felice il vostro cliente interno

modi per motivare il vostro cliente

Il suo cliente?

Beh, dovrei dire di no. Che ti sbagli.

Il suo cliente è molto importante, senza dubbio. Ma, come ti ho detto in The 10 Killers nella motivazione lavorativa del tuo ristorante, perché il tuo ristorante raggiunga i suoi obiettivi, la tua priorità non dovrebbe essere solo il tuo cliente.

La vostra priorità sono i vostri dipendenti, o i vostri clienti interni! come li chiameremo d’ora in poi.

Perche’ sono anche i tuoi clienti. E se i vostri clienti interni non sono felici, mi dispiace amico, ma i vostri clienti esterni se ne accorgeranno.

E cosa succede quando il suo cliente si accorge dell’insoddisfazione del suo team?

Non tornerà.

E se non c’era altro!

La cosa peggiore è che la brutta esperienza che avete avuto nel vostro ristorante sarà raccontata ad un minimo di 9 persone.

Perché sai cosa, una brutta esperienza è sempre un buon argomento di conversazione….

Ma che metteremo la soluzione con i suggerimenti che troverete in questo Post .

Andiamo?

 

10 MODI PER MOTIVARE E RENDERE IL VOSTRO CLIENTE INTERNO PIÙ FELICE


#1 Premio per lo sforzo

Ai vostri clienti interni, pensando che alla fine del mese saranno ricompensati per i loro sforzi, li motiva a fare raccomandazioni per i vostri piatti migliori, essere gentili con i vostri clienti esterni o tirarvi fuori da una marmellata quando ne avete più bisogno.

È più che chiaro che una ricompensa finanziaria è sempre utile, ma non commettete errori!

Essere in grado di trascorrere del tempo con la famiglia e dedicare tempo ai propri hobby è oggi più importante di un aumento economico.

 

#2 Ascolto attivo

Se vuoi essere un vero leader, devi ascoltare il tuo cliente interno. Che hai la sensazione di essere ascoltato e che la tua opinione è importante….

Per la mia esperienza personale, è molto frustrante quando non danno valore alla tua opinione.

Un esempio che mi piace sempre evidenziare è quello che hanno ottenuto su Google.

In Google ascoltano il loro cliente interno, perché meglio che non conosca nessuno della tua azienda. Beh, grazie all’ascolto del vostro cliente interno, sono nati due dei servizi più popolari al mondo: Gmail e Adsense.

 

#3 Lasciali essere se stessi. #3 Lascia che siano se stessi

Il tuo lavoro di leader è quello di tirare fuori il meglio dal tuo cliente interno.

Devi individuare i loro punti di forza e sfruttarli al massimo.

Perché il servizio clienti non si trasmette solo con le parole, ma con l’atteggiamento.

 

#4 Fornire informazioni….. #4 Fornire informazioni

Se volete che il vostro cliente interno sia pienamente coinvolto nel vostro ristorante, dovete conoscere le azioni proposte dal punto di vista del ristorante.

Perché solo conoscendo queste informazioni potrai capire il tuo contributo al ristorante.

 

#5 Svolgere attività al di fuori del ristorante

Le attività al di fuori del ristorante hanno dimostrato di migliorare le relazioni con i dipendenti.

E cosa ancora meglio, migliorano la comunicazione e sviluppano abilità che passerebbero inosservate nell’ambiente del ristorante.

Si può organizzare da una partita di Paintball, ad una degustazione di formaggi o una sessione di canoa in acqua aperta.

Tutto ciò che serve a migliorare le prestazioni dei vostri clienti interni. ?

#6 spazi da scollegare

È stato dimostrato che non fare pause per disconnettere durante un servizio per socializzare con i nostri colleghi, riduce seriamente la produttività dei dipendenti.

Se non siete in grado di creare un posto in cui il vostro cliente interno possa disconnettersi a causa di problemi di spazio, almeno provate a dare loro brevi pause per socializzare con gli altri membri del team.

Ricordate sempre che un cliente interno soddisfatto genera un cliente esterno felice. ?

 

#7 Chi conosce altri dipartimenti? #7 Chi conosce altri dipartimenti?

E’ una buona idea avere riunioni che coinvolgono tutti i reparti del tuo ristorante.

Se il vostro Community Manager sapesse quali sono i punti di forza dei vostri camerieri, potrebbe sfruttarli di più nei vostri Social Network.

Oppure, se i vostri camerieri conoscevano il complesso processo di creazione dei dolci del vostro ristorante, potevano spiegarlo in modo più convincente ai vostri clienti esterni.

E ricordate, voi, come leader, avete il compito di far scorrere queste riunioni.

 

#8 Comunicazione

Nelle riunioni che ho menzionato al punto precedente, molti aspetti possono essere rafforzati. Questi includono la comunicazione tra i reparti, ma anche il rapporto tra la direzione e il cliente interno.

Perché secondo le statistiche: il 35% dei lavoratori vuole che il loro direttore comunichi più frequentemente.

 

#9 Formazione

Il 90% dei clienti interni di un’azienda ritiene che la formazione contribuisca a migliorare la competitività dell’azienda.

La formazione dei vostri clienti interni vi darà un vantaggio competitivo e migliorerà le loro conoscenze. Questo vi permette, come leader, di delegare compiti e coprire nuove aree di business.

E non dimenticate che la formazione dei vostri lavoratori è sovvenzionata.

 

#10 Sfide e obiettivi

Nel primo punto di questo post parlavo di uno sforzo gratificante.

E si’, e’ perfetto.

Ma se questo sforzo è orientato agli obiettivi, meglio di meglio.

Ecco perché è importante fissare obiettivi e obiettivi per la tua squadra. Ma attenzione! Non venire al tuo ristorante domani e dire al tuo team che vogliamo aumentare il fatturato del 20%!

Gli obiettivi per essere efficaci devono essere realistici e misurabili, quelli che noi chiamiamo obiettivi SMART.

 

E sai cos’altro sarai in grado di misurare?

Le ore e i soldi che risparmierai se lascerai la progettazione e la gestione del sito web del tuo ristorante nelle mani di un professionista.

Un professionista del settore alberghiero e della ristorazione che capisce che bastano 24 ore al giorno.

E sappiate quanto è fantastico per voi creare e gestire la vostra strategia di marketing per il vostro ristorante.

Un professionista che ti accompagna senza intromettersi.